| 
  • If you are citizen of an European Union member nation, you may not use this service unless you are at least 16 years old.

  • Stop wasting time looking for files and revisions. Connect your Gmail, DriveDropbox, and Slack accounts and in less than 2 minutes, Dokkio will automatically organize all your file attachments. Learn more and claim your free account.

View
 

Coram Deo

Page history last edited by Paolo E. Castellina 6 months, 3 weeks ago

 

Coram Deo


Espressione latina della teologia cristiana che riassume l'idea dei cristiani che vivono alla presenza di Dio, sotto la Sua autorità, e per l'onore e la gloria di Dio.

 

Le Scritture parlano spesso della presenza di Dio nella storia umana. Il termine ebraico più comune per "presenza" è panim, che è anche tradotto "faccia", implicando un incontro intimo e personale con il Signore. La parola greca prosopon [provswpon] ha la stessa gamma semantica. Anche l' enopione della preposizione greca [ ejnwvpion ] appare comunemente; molte altre parole ebraiche e greche ricorrono solo poche volte.

 

La presenza di Dio ha una vasta gamma di significati. Potrebbe essere qualcosa che la gente teme. Il peccato di Adamo ed Eva li spinse a nascondersi dal Signore nel giardino dell'Eden ( Genesi 3: 8 ). La santità di Dio mise in luce il peccato di Isaia ( Isa 6: 5 ). Molte persone che hanno incontrato Dio o il suo angelo hanno temuto per la propria vita ( Giudici 13:22 ; Luca 1: 11-12 ; 2: 9 ). Altri tentarono senza successo di sfuggire dalla sua presenza ( Gn 1: 3 ). Mentre Dio mostra la sua presenza attraverso la sua grande potenza, l'intera terra trema (Giudici 5: 5 ; Salmo 68: 8). Anche i falsi dei diventano impotenti davanti a lui (Isa 19: 1). Paura e tremore sono le risposte adeguate di fronte a Colui che controlla tutta la creazione ( Ger 5:22 ).

 

La presenza di Dio offre conforto nei momenti di difficoltà o ansia (Giosuè 1: 5). Gli abbattuti lo cercano e trovano incoraggiamento e forza per lodarlo (Salmo 42: 5).

 

Conoscere Dio è presente dovrebbe mantenere il nostro comportamento rispettoso e umile, poiché Dio ascolta ogni nostra parola e ci considera responsabili (Ecclesiaste 5: 2 Ecclesiaste 5: 6 ). Non tollererà l'orgoglio e sottoporrà il nostro discorso al suo giudizio (Ez 28: 9). Tuttavia, esalterà coloro che si umiliano davanti a lui ( Giacomo 4:10 ).

 

Dio ha anche mostrato la sua presenza in un luogo di culto. Gli israeliti portarono i loro sacrifici al tabernacolo - e più tardi al tempio perché Dio scelse di stabilire lì il suo nome (Deuteronomio 14:23 Deuteronomio 14:26 ). I fedeli sperimentarono così una vicinanza speciale al Signore in un posto simile. All'interno del luogo di culto, il pane della Presenza ha ricordato a Israele la vicinanza di Dio (2 Cron 4:19). Quando Salomone dedicò il tempio, la manifestazione della gloriosa presenza di Dio impedì ai sacerdoti di adempiere ai loro doveri abituali (1 Re 8: 10-11). Il comportamento riverente e corretto era importante, perché conseguenze disastrose potrebbero derivare se le persone non seguissero il modello di Dio per il culto ( Lev 10: 1-2 ).

 

La presenza di Dio ha anche accompagnato periodi di rinnovo dell'alleanza e altre occasioni solenni. Prima della morte di Isacco, decise di benedire suo figlio "alla presenza del Signore" ( Gen 27: 7). Aaronne fu confermato sommo sacerdote alla presenza di Dio (Num 16: 7 ; 17: 9). Mentre gli israeliti si preparavano ad entrare in Canaan, Mosè disse loro che stavano alla presenza di Dio (Deut 29:15). Dio li avrebbe guidati mentre intraprendevano l'enorme compito di conquistare la terra (Numeri 32:29 Numeri 32:32) e avrebbe fornito ai leader di Israele la forza di cui avevano bisogno (Giosuè 1: 9). L'apostolo Paolo incaricò Timoteo di rimanere fedele al Signore, ricordando a suo figlio nella fede della presenza vigile di Dio mentre Timoteo svolgeva il suo ministero (1 Tim 5:21 ; 2 Tim 4: 1 ).

 

La Bibbia descrive il paradiso come un luogo pieno della presenza di Dio. Gli angeli stanno alla presenza di Dio e agiscono sulla sua autorità mentre li dirige (Luca 1:19). Satana venne davanti al Signore quando cercò il permesso di attaccare Giobbe (1: 6, 12). Le schiere celesti si rallegrano davanti a Dio quando un peccatore si pente ( Luca 15:10 ). Cristo ha completato il suo ministero terreno inserendo "il cielo stesso, ora per apparire per noi alla presenza di Dio" (Ebrei 9:24 ). Poiché il paradiso è il luogo più alto ed esaltato di tutti, è giusto che Dio mostri la sua presenza lì.

 

La presenza di Dio è un luogo dove si ode la preghiera. David cercò la presenza del Signore quando Israele dovette affrontare una carestia di tre anni (2 Sam 21: 1). Il portavoce di Dio chiamò la nazione a gridare al Signore di fronte alla distruzione di Gerusalemme (Lam 2:19 ). Paolo intercede costantemente per la chiesa di Salonicco, portando il loro nome davanti alla presenza del Padre (1 Tess 1: 3). I cristiani possono avvicinarsi al Signore con fiducia a causa dell'opera compiuta da Cristo per nostro conto ( Eb 4: 15-16 ). Inoltre, Dio promette di ascoltare e perdonare coloro che vengono alla sua presenza con umile pentimento (2 Cronache 7:14 ).

 

La presenza di Dio è anche un luogo di giudizio. Il Signore scacciò il suo popolo dalla sua presenza (Ger 15: 1 ; 52: 3). Le Scritture descrivono questa azione come Dio che nasconde il suo volto (Isa 59: 2 ; Ezechiele 39:29 ). Ma la presenza di Dio per il giudizio ha anche una dimensione escatologica. Il Signore un giorno chiamerà tutte le nazioni davanti a lui; il cielo e la terra fuggiranno dalla sua santa presenza (Apoc 20:11). Coloro che vedranno arrivare questo giudizio chiederanno liberazione, ma invano (Ap 6:16). L'aspetto più terribile del giudizio di Dio è l'eterna separazione dalla sua presenza (2 Tess 1: 9).

 

Ma la presenza di Dio è anche un luogo di benedizione. David considerò una gioia sperimentare la presenza del Signore (Atti 2:25 Atti 2:28), e Pietro la descrisse come la fonte della benedizione per tutti coloro che ripongono la loro fede in Cristo ( Atti 3:19 ). Sperimentare la presenza di Dio è sperimentare lo splendore del volto di Dio ( Salmo 67: 1 ). I credenti vivono sempre alla presenza di Dio e nota tutte le loro opere (Mal 3:16). Ha promesso di stare con noi fino a quando non verrà di nuovo ( Matteo 28:20 ).

 

Nell'era a venire, la presenza di Dio sarà la massima benedizione, poiché i credenti lo vedranno faccia a faccia (1 Giovanni 3: 2 ). La sua presenza immediata renderà superfluo un tempio (Ap 21:22 ). È l'anticipazione di questa presenza che dovrebbe motivare i cristiani a servire fedelmente in questa epoca attuale (1 Tess 2:19 ; 2 Pietro 3: 10-11).

 

Riferimenti

 

- In inglese: https://www.monergism.com/topics/coram-deo

 

Comments (0)

You don't have permission to comment on this page.