| 
  • If you are citizen of an European Union member nation, you may not use this service unless you are at least 16 years old.

  • Whenever you search in PBworks, Dokkio Sidebar (from the makers of PBworks) will run the same search in your Drive, Dropbox, OneDrive, Gmail, and Slack. Now you can find what you're looking for wherever it lives. Try Dokkio Sidebar for free.

View
 

Coram Deo

Page history last edited by Paolo E. Castellina 2 years, 7 months ago

 

Coram Deo


Espressione latina della teologia cristiana che riassume l'idea dei cristiani che vivono alla presenza di Dio, sotto la Sua autorità, e per l'onore e la gloria di Dio.

 

Le Scritture parlano spesso della presenza di Dio nella storia umana. Il termine ebraico più comune per "presenza" è panim, che è anche tradotto "faccia", implicando un incontro intimo e personale con il Signore. La parola greca prosopon [provswpon] ha la stessa gamma semantica. Anche l' enopione della preposizione greca [ ejnwvpion ] appare comunemente; molte altre parole ebraiche e greche ricorrono solo poche volte.

 

La presenza di Dio ha una vasta gamma di significati. Potrebbe essere qualcosa che la gente teme. Il peccato di Adamo ed Eva li spinse a nascondersi dal Signore nel giardino dell'Eden ( Genesi 3: 8 ). La santità di Dio mise in luce il peccato di Isaia ( Isa 6: 5 ). Molte persone che hanno incontrato Dio o il suo angelo hanno temuto per la propria vita ( Giudici 13:22 ; Luca 1: 11-12 ; 2: 9 ). Altri tentarono senza successo di sfuggire dalla sua presenza ( Gn 1: 3 ). Mentre Dio mostra la sua presenza attraverso la sua grande potenza, l'intera terra trema (Giudici 5: 5 ; Salmo 68: 8). Anche i falsi dei diventano impotenti davanti a lui (Isa 19: 1). Paura e tremore sono le risposte adeguate di fronte a Colui che controlla tutta la creazione ( Ger 5:22 ).

 

La presenza di Dio offre conforto nei momenti di difficoltà o ansia (Giosuè 1: 5). Gli abbattuti lo cercano e trovano incoraggiamento e forza per lodarlo (Salmo 42: 5).

 

Conoscere Dio è presente dovrebbe mantenere il nostro comportamento rispettoso e umile, poiché Dio ascolta ogni nostra parola e ci considera responsabili (Ecclesiaste 5: 2 Ecclesiaste 5: 6 ). Non tollererà l'orgoglio e sottoporrà il nostro discorso al suo giudizio (Ez 28: 9). Tuttavia, esalterà coloro che si umiliano davanti a lui ( Giacomo 4:10 ).

 

Dio ha anche mostrato la sua presenza in un luogo di culto. Gli israeliti portarono i loro sacrifici al tabernacolo - e più tardi al tempio perché Dio scelse di stabilire lì il suo nome (Deuteronomio 14:23 Deuteronomio 14:26 ). I fedeli sperimentarono così una vicinanza speciale al Signore in un posto simile. All'interno del luogo di culto, il pane della Presenza ha ricordato a Israele la vicinanza di Dio (2 Cron 4:19). Quando Salomone dedicò il tempio, la manifestazione della gloriosa presenza di Dio impedì ai sacerdoti di adempiere ai loro doveri abituali (1 Re 8: 10-11). Il comportamento riverente e corretto era importante, perché conseguenze disastrose potrebbero derivare se le persone non seguissero il modello di Dio per il culto ( Lev 10: 1-2 ).

 

La presenza di Dio ha anche accompagnato periodi di rinnovo dell'alleanza e altre occasioni solenni. Prima della morte di Isacco, decise di benedire suo figlio "alla presenza del Signore" ( Gen 27: 7). Aaronne fu confermato sommo sacerdote alla presenza di Dio (Num 16: 7 ; 17: 9). Mentre gli israeliti si preparavano ad entrare in Canaan, Mosè disse loro che stavano alla presenza di Dio (Deut 29:15). Dio li avrebbe guidati mentre intraprendevano l'enorme compito di conquistare la terra (Numeri 32:29 Numeri 32:32) e avrebbe fornito ai leader di Israele la forza di cui avevano bisogno (Giosuè 1: 9). L'apostolo Paolo incaricò Timoteo di rimanere fedele al Signore, ricordando a suo figlio nella fede della presenza vigile di Dio mentre Timoteo svolgeva il suo ministero (1 Tim 5:21 ; 2 Tim 4: 1 ).

 

La Bibbia descrive il paradiso come un luogo pieno della presenza di Dio. Gli angeli stanno alla presenza di Dio e agiscono sulla sua autorità mentre li dirige (Luca 1:19). Satana venne davanti al Signore quando cercò il permesso di attaccare Giobbe (1: 6, 12). Le schiere celesti si rallegrano davanti a Dio quando un peccatore si pente ( Luca 15:10 ). Cristo ha completato il suo ministero terreno inserendo "il cielo stesso, ora per apparire per noi alla presenza di Dio" (Ebrei 9:24 ). Poiché il paradiso è il luogo più alto ed esaltato di tutti, è giusto che Dio mostri la sua presenza lì.

 

La presenza di Dio è un luogo dove si ode la preghiera. David cercò la presenza del Signore quando Israele dovette affrontare una carestia di tre anni (2 Sam 21: 1). Il portavoce di Dio chiamò la nazione a gridare al Signore di fronte alla distruzione di Gerusalemme (Lam 2:19 ). Paolo intercede costantemente per la chiesa di Salonicco, portando il loro nome davanti alla presenza del Padre (1 Tess 1: 3). I cristiani possono avvicinarsi al Signore con fiducia a causa dell'opera compiuta da Cristo per nostro conto ( Eb 4: 15-16 ). Inoltre, Dio promette di ascoltare e perdonare coloro che vengono alla sua presenza con umile pentimento (2 Cronache 7:14 ).

 

La presenza di Dio è anche un luogo di giudizio. Il Signore scacciò il suo popolo dalla sua presenza (Ger 15: 1 ; 52: 3). Le Scritture descrivono questa azione come Dio che nasconde il suo volto (Isa 59: 2 ; Ezechiele 39:29 ). Ma la presenza di Dio per il giudizio ha anche una dimensione escatologica. Il Signore un giorno chiamerà tutte le nazioni davanti a lui; il cielo e la terra fuggiranno dalla sua santa presenza (Apoc 20:11). Coloro che vedranno arrivare questo giudizio chiederanno liberazione, ma invano (Ap 6:16). L'aspetto più terribile del giudizio di Dio è l'eterna separazione dalla sua presenza (2 Tess 1: 9).

 

Ma la presenza di Dio è anche un luogo di benedizione. David considerò una gioia sperimentare la presenza del Signore (Atti 2:25 Atti 2:28), e Pietro la descrisse come la fonte della benedizione per tutti coloro che ripongono la loro fede in Cristo ( Atti 3:19 ). Sperimentare la presenza di Dio è sperimentare lo splendore del volto di Dio ( Salmo 67: 1 ). I credenti vivono sempre alla presenza di Dio e nota tutte le loro opere (Mal 3:16). Ha promesso di stare con noi fino a quando non verrà di nuovo ( Matteo 28:20 ).

 

Nell'era a venire, la presenza di Dio sarà la massima benedizione, poiché i credenti lo vedranno faccia a faccia (1 Giovanni 3: 2 ). La sua presenza immediata renderà superfluo un tempio (Ap 21:22 ). È l'anticipazione di questa presenza che dovrebbe motivare i cristiani a servire fedelmente in questa epoca attuale (1 Tess 2:19 ; 2 Pietro 3: 10-11).

 

Riferimenti

 

- In inglese: https://www.monergism.com/topics/coram-deo

 

Comments (0)

You don't have permission to comment on this page.