| 
  • If you are citizen of an European Union member nation, you may not use this service unless you are at least 16 years old.

  • Stop wasting time looking for files and revisions. Connect your Gmail, DriveDropbox, and Slack accounts and in less than 2 minutes, Dokkio will automatically organize all your file attachments. Learn more and claim your free account.

View
 

Testimonianza interiore dello Spirito Santo

Page history last edited by Paolo E. Castellina 9 months ago

Testimonianza interiore dello Spirito


Si tratta di una dottrina classica della Riforma che si basa su quanto scrive Paolo in Romani 8: “Lo Spirito prega, intercede per noi con sospiri ineffabili”. Lo Spirito santo ci dispone a ricevere Gesù. La Scrittura ci testimonia di Cristo e lo Spirito di Dio rende viva questa testimonianza, guidandoci nelle scelte quotidiane e nella fedeltà a Lui.

Dio ci parla anche in altri 3 modi, essi sono: La testimonianza interiore di Dio: “lo Spirito Santo”; il suono dolce e sommesso , o voce interiore del divino Spirito Santo; i segni manifestati nelle nostre circostanze. Questi altri modi, per mezzo dei quali Dio parla; sono procurati da Dio stesso solo perché nella vita di ciascuno ci sono alcune situazioni per le quali la Bibbia non da una risposta specifica. Ad esempio le Scritture non ci dicono in quale luogo dobbiamo andare ad evangelizzare, essa non suggerisce ad un uomo o ad una donna quale deve essere il suo compagno per la vita, o di rimanere senza sposarsi. La Bibbia non dice se dobbiamo pregare per questo o per quello, e neppure dice se saremo un pastore, un evangelista o un apostolo. E necessario studiare la Bibbia per poter capire i modi in cui Dio ci parla. Dio non parla mai in modo contrario di ciò che ha scritto. E importante capire che il pregare, lodare Dio e studiare le Scritture ci rende più ricettivi alla voce di Dio. Ciò non significa che il pregare o il lodare, costringono Dio a parlarci come se meritassimo una risposta da Lui. Noi non possiamo forzare Dio a parlarci ne ritenerci degni per la nostra preghiera, di ricevere una risposta da parte di Dio. Dobbiamo imparare a riconoscere la guida di Dio, lo Spirito Santo, da quelle che provengono dagli spiriti satanici, dalla nostra immaginazione umana e dai nostri pensieri umani. Dio desidera che noi conosciamo la Sua voce. Se non impariamo a conoscere la voce di Dio non saremo mai capaci di camminare vicini a Dio in ubbidienza e fede. Ci sarà sempre qualcosa che mancherà nella nostra vita cristiana. Molti sanno quanto sia importante ubbidire agli insegnamenti delle Scritture. Ma sanno poco dell’ubbidienza a Gesù Cristo mediante la guida giorno per giorno da Dio, Spirito Santo. Questo avviene perché raramente viene insegnato come vedere la differenza tra la voce di Dio, Spirito Santo, e quelle che vengono da demoni o dall’immaginazione umana. Non abbiamo bisogno di trascorrere un intera giornata in preghiera per riconoscere la voce di Dio; ma dobbiamo essere preparati a trascorrere un’ora o più al giorno in preghiera, per poter riconoscere la guida di Dio, lo Spirito Santo. Esempio: Dio parlò a Mosè nel deserto di Madian in un momento in cui Mosè non era in preghiera (Esodo 3:1-4). In 1 Samuele 3:1-9, Dio cercò di comunicare con Samuele anche se lui non stava pregando – infatti Samuele pensava che fosse Elì che lo chiamava. Dio può parlarci in qualsiasi momento. Ma se stiamo pregando, la nostra mente si trova in uno stato molto più ricettivo alla voce di Dio.     

 

Comments (0)

You don't have permission to comment on this page.